Implorazione alla luna

O triste luna,

 Che di lassu’ m’osservi

mentre pensieroso vado errando

per sentieri di cui non rimembravo

la idilliaca esistenza.

Alzo gli occhi verso te

come ad implorare quella pace

 che concedi  forse

solo ai grandi uomini.

 

O luna, rapida, l’unica

 nuvola di questo cielo

che è un mare di stelle

ti nasconde al mio sguardo,

ma tu lo stesso saetti quaggiu’

i tuoi argentei raggi.

Perché sei triste, come me,

o astro d’argento?

non lo so, nemmeno tu lo sai,

forse solo il Signore Iddio lo sa.

Signore, o Signore, fa che questo mondo

sconvolto da guerre continue e crudeli

conosca alfine la vera felicità.

 

 

Lucio D'Urso

 

 


 

 Immagini, contenuti e testi presenti nel sito

sono copyright dei rispettivi proprietari

webmaster: dolciricordi